Intervento di Fare Presto all’Assemblea dei Delegati ENASARCO del 29 Aprile 2021
Venerdì 30 Aprile 2021

Intervento di Fare Presto all’Assemblea dei Delegati ENASARCO del 29 Aprile 2021

Di seguito la trascrizione integrale dell’intervento dei Delegati della Coalizione Fare Presto.

Oggi 29 Aprile 2021 si è tenuta in modalità online l’Assemblea dei Delegati Enasarco per l’approvazione del Bilancio Consuntivo 2020. Al termine dell’Assemblea il Bilancio è stato approvato con 31 Voti Favorevoli, 28 Voti di Astensione. Un Delegato era assente per motivi di salute.

Vi rimettiamo la trascrizione integrale, contenente le motivazioni al nostro voto di Astensione, dell’intervento dei Delegati della Coalizione Fare Presto: ANTONINI, APOLLONIO, BESATI, BOGGIAN, BOSI, CANTELE, COLELLA, COPPOLA, CORNARO, CORSETTI, CRISCIONE, FABBRI, FACTA, FORASTIERI, FRANCESCHI, FRICANO, GIAMMARIA, GIANNINI GUAZZUGLI, GRONCHI, NESTA, NOTARSTEFANO, OLIVIERI, PALELLA, QUAGLIO, RINALDI, SCHIAVO, TAFURO, TRANCALINI. Di seguito il testo dell’intervento. 

Riteniamo che Il Bilancio Consuntivo non sia solo una mera rappresentazione numerica ma che sia anche il risultato di una politica gestionale. Come tale i delegati hanno il dovere di effettuare delle valutazioni di merito sulle voci che lo compongono ferma la veridicità delle poste rappresentate. Quindi entrando nel merito e limitandoci a quelli che per noi sono i principali aspetti:

1.                L’utile di bilancio decresce tantissimo, da 233 mln arriva a 50, cioè -183 mln. nonostante gli effetti del Regolamento Enasarco 2012 che ha imposto agli iscritti gravi sacrifici, con aumenti progressivi dei versamenti e diminuzione delle prestazioni;

2.                A fronte di 50 mln di utile ci sono circa 70 mln di accantonamenti;

3.                Il processo di separazione tra il fondo firr e il fondo previdenza, che è una delle chiavi affinché i ministeri non blocchino le misure straordinarie a sostegno degli iscritti che eventualmente la Fondazione vorrà deliberare, non è ancora iniziato e riteniamo tale ritardo oltremodo preoccupante;

4.                Avremmo ritenuto opportuno un approfondimento sui costi del servizio legale e dei contenziosi legali, nonché sugli affidamenti diretti e sulle consulenze, nonché sulle determinazioni assunte dal Ministero delle Finanze circa la verifica ispettiva dallo stesso compiuta;

5.                Preoccupazione desta il rendimento del patrimonio immobiliare, con particolare riferimento alla generale diminuzione del valore degli immobili ancora di proprietà della Fondazione e dei crediti vantati, che mettono in dubbio la tenuta a lungo termine della Fondazione;

6.                In questo quadro, non possiamo non sottolineare la mancanza di un cambio di passo verso gli iscritti in difficoltà a causa pandemia che si attendevano ben altra vicinanza dalla Fondazione rispetto a delle semplici promesse sul Firr che hanno solo creato false aspettative;

Tutto ciò premesso, in relazione al punto o.d.g. odierno relativo all’approvazione del bilancio consuntivo 2020, rappresentiamo come, pur non condividendo il bilancio proposto e le scelte politico gestionali che hanno determinato la formazione dello stesso, l’attuale situazione ci imponga di adottare un comportamento che sia improntato ad un senso di responsabilità  nei confronti degli iscritti all’ente e delle Istituzioni e per questo motivo decidiamo di astenerci.  


Venerdì 30 Aprile 2021

Vuoi commentare questo articolo? Invia la tua opinione

<< Torna alla Lista Notizie